Attività fisica, calcolata la media mondiale di passi giornalieri

Alla Stanford University, attraverso uno studio senza precedenti sull’esercizio fisico, hanno ricavato la media mondiale di passi giornalieri che fanno nel mondo gli esseri umani. Trattasi, nello specifico, di 4.961 passi dopo aver monitorato in tempo reale il contapassi di oltre 700 mila persone sparse per il mondo in accordo con quanto riportato dal Corriere.it. Il dato, in particolare, rappresenta la media tra i passi giornalieri dei più sedentari, appena 3.513, e quelli invece dei più ginnici che sono ben 6.880. Da questo punto di vista il Paese del mondo più pigro, quello dove si fanno in media pochi passi al giorno, è l’Indonesia, mentre sono i residenti di Hong Kong quelli che ‘divorano’ ogni giorno migliaia di passi.

I dati della ricerca della Stanford University, come sopra accennato, sono stati pubblicati su Nature e sono senza precedenti sia per numero di soggetti monitorati in tempo reale, sia per numero di Paesi coinvolti nella ricerca per un totale di ben 68 milioni di giorni di attività fisica svolta da 700 mila tra uomini e donne. I ricercatori hanno fissato pure quella che è l’attività fisica minima che, associata ad una dieta equilibrata, permette di vivere sani ed in forma. Nel dettaglio, si tratta di 3000 passi al giorno da effettuarsi in 30 minuti, il che significa che il tutto corrisponde, con circa 100 passi al minuto, alla classica camminata veloce.

Come da copione, tra l’altro, i ricercatori hanno rilevato che nei Paesi con troppa disparità tra sedentari e ginnici i livelli di obesità sono più alti. Non a caso la Svezia, con i tassi di obesità tra i più bassi, è il Paese dove si registra in termini di attività fisica svolta la minore disuguaglianza rispetto invece a Paesi come gli Stati Uniti dove è netta la distinzione tra chi sta perennemente seduto in poltrona davanti alla Tv, e chi si dedica invece costantemente al fitness.

Related Posts

About The Author

Add Comment