Prima colazione dolce o salata? Tutti i dubbi sul primo pasto della giornata

Quando il regime alimentare seguito non è corretto, di norma la confusione sui cibi da portare in tavola inizia dal primo pasto della giornata, ovverosia dalla prima colazione. Sulle informazioni scorrette diffuse sulla prima colazione si è occupata la Doxa per l’Aidepi, Associazione delle industrie del dolce e della pasta, con un’indagine da cui è emerso che per fortuna solo il 7% degli italiani salta la prima colazione. Pur tuttavia, tra prima colazione dolce o salata ci sono tanti dubbi sul primo pasto della giornata tra chi si chiede se sia meglio puntare sulle bevande vegetali al posto del latte, e fino ad arrivare a coloro che puntano al mattino su acqua e limone per dimagrire, oppure su zenzero e bacche di Goji al fine di stare alla larga dai grassi.

Oltre nove italiani su dieci, quindi, non rinunciano alla prima colazione consumandola nella maggioranza dei casi tra le mura domestiche. Tra notizie fuorvianti e falsi miti, per la prima colazione tra dolce o salata non c’è in genere alcuna motivazione che porti a rinunciare al primo pasto della giornata all’italiana. In altre parole non sono necessarie le uova a colazione quando si portano a tavola prodotti da forno, frutta, il latte oppure uno yogurt.

Una buona prima colazione permette di non arrivare al pranzo affamati, con il rischio di abbuffarsi, e tiene sempre a livelli alti il metabolismo. Saltando la prima colazione, infatti, già verso le dieci del mattino il rischio è quello che scatti una vera e propria fame nervosa, così come il metabolismo tende a rallentare in quanto di prima mattina l’organismo non ha ricevuto la giusta dose di ‘carburante’.

Nello scegliere la prima colazione all’italiana, inoltre, ricordiamo che la frutta fresca e lo yogurt tengono lontana la stipsi, così come il miele e le confetture, in quantità moderate, forniscono gli zuccheri giusti per affrontare la giornata. Ottime sono pure al mattino le tisane ed il tè verde al posto del caffè.

Related Posts

About The Author

Add Comment