Dieta bio, colpaccio Amazon con la catena Whole Foods Market

Con l’acquisizione di Whole Foods Market, nota catena di prodotti bio, la società Amazon, leader mondiale nell’e-commerce, conferma di avere l’occhio lungo visto che su scala globale il fatturato del biologico registra una crescita che è ininterrotta.

In merito, non a caso, la Coldiretti ha messo in evidenza come per il biologico il fatturato mondiale sia arrivato a 81,6 miliardi di dollari annui. Nel dettaglio, Europa e Nord America si spartiscono in pratica il mercato dei prodotti bio considerando che nel Vecchio Continente il fatturato ha toccato i 31,1 miliardi di dollari rispetto ai 43.3 miliardi di dollari del mercato dei prodotti bio nordamericano.

Le location dove si possono acquistare i prodotti biologici sono quelle delle grandi catene specializzate come Whole Foods Market, ma crescono, in accordo con quanto è stato messo in risalto dalla Coldiretti, pure gli acquisti nei farmers market, ovverosia nei mercati che sono direttamente gestiti dagli agricoltori. In Italia, dove ci sono all’incirca 60 mila imprese impegnate nella produzione di prodotti alimentari biologici, l’anno scorso gli acquisti familiari sono balzati per il bio del 20%.

Tornando all’acquisizione di Amazon.com Inc., secondo gli analisti l’operazione su Whole Foods Market ha sostanzialmente acceso la ‘guerra’ per il controllo delle grandi catene fisiche di alimentari negli Stati Uniti. E questo perché, rispetto al classico modello della grande distribuzione organizzata, con l’acquisizione di Whole Foods Market Amazon punta a sviluppare quella che è la nuova frontiera delle vendite retail non solo con le consegne a domicilio, ma anche con negozi fisici del tutto privi di cassa.

Con un’offerta cash da complessivi 13,7 miliardi di dollari, includendo pure il debito netto del gruppo Whole Foods Market, Amazon ha lanciato ad oggi l’offerta d’acquisto in controvalore più grande della sua storia. E’ previsto che il perfezionamento dell’acquisizione avvenga nel secondo semestre dell’anno, ovverosia nella seconda metà del 2017.

Related Posts

About The Author

Add Comment