Dieta mediterranea, olio extravergine di oliva protegge la memoria

L’olio extravergine di oliva, che è uno degli alimenti tipici da inserire nella dieta mediterranea, è in grado pure di tenere lontane le malattie, ed in particolare quelle degenerative come l’Alzheimer, in quanto è in grado di proteggere la memoria. A questa conclusione sono giunti i ricercatori della Temple University spiegando che, l’assunzione dell’olio extravergine di oliva come condimento nei cibi, sarebbe in grado di attivare per le cellule cerebrali la cosiddetta autofagia che, dal punto di vista scientifico, altro non è che un meccanismo cellulare che rimuove in maniera selettiva e mirata i componenti citoplasmatici danneggiati.

Lo studio dei ricercatori della Temple University, università statunitense pubblica con la sede a Filadelfia, nello Stato USA della Pennsylvania, è stato pubblicato sugli Annals of Clinical and Translational Neurology, e si basa sulla sperimentazione che, effettuata su roditori, ha messo in luce come quelli nutriti con olio extravergine di oliva presentassero col tempo una minore presenza di placche senili e di ammassi neurofibrillari.

Related Posts

About The Author

Add Comment