Diete dimagranti, le cellule cerebrali comandano i regimi alimentari?

Riguardo all’assunzione di cibo, nelle diete a comandare i regimi alimentari, agevolandoli o contrastandoli, sono le cellule cerebrali. Questo almeno stando a quanto emerso da uno studio che, nel Regno Unito, è stato realizzato dai ricercatori dell’Università di Cambridge.

Gli studiosi, in particolare, su sperimentazione su topi hanno rilevato che nel cervello c’è un gruppo di neuroni, detti ‘Agrp’, che se vengono attivati spingono a mangiare, mentre in caso contrario la loro mancata attivazione può portare all’anoressia.

La scoperta può così rivelarsi in futuro importante per la messa a punto di terapie finalizzate proprio a contrastare il sovrappeso e l’obesità. Il gruppo di neuroni identificato dai ricercatori, in altre parole, va a coordinare l’appetito ed il consumo energetico.

Ad esempio, in caso di poca disponibilità di cibo, oppure in presenza di un regime alimentare ipocalorico, i neuroni tendono a non attivarsi al fine di limitare l’appetito per quello che è in tutto e per tutto per il corpo un meccanismo di difesa.

Related Posts

About The Author

Add Comment