Perdere peso, quando e perché la dieta non funziona

Per quel che riguarda la perdita di peso, spesso sono in tanti a lamentarsi del fatto che, nonostante i sacrifici e le rinunce a tavola, non si riescano a perdere i chili di troppo. In questi casi si va così dietro alle diete che poi alla fine oltre alla confusione a regnare è anche la frustrazione. Pur tuttavia, niente è per caso, il che significa che se la dieta non funziona un motivo di certo ci sarà.

Ad esempio, oltre ad una dieta sana ed equilibrata, associata all’attività fisica, per perdere peso è fondamentale pure un corretto e adeguato riposo, il che significa che devono essere fatte almeno 7 ore giornaliere di buon sonno. Dormire poco può infatti incidere sulla buona riuscita della dieta, così come per la perdita di peso è fondamentale nel corso dell’intera giornata bere spesso. In media un adulto non dovrebbe bere meno di 1,5 litri di acqua al giorno evitando di sostituirla con le bevande zuccherate e gassate.

Se davvero si vuole perdere peso, inoltre, la dieta, possibilmente prescritta da un nutrizionista, deve essere sempre seguita alla lettera. Questo significa, ad esempio, che non si possono barattare strappi alla regola sui cibi magari facendo un po’ di attività fisica in più al giorno. Le sorprese negative, in tal caso, potrebbero essere dietro l’angolo!

L’efficacia della dieta, inoltre, è strettamente legata alla qualità della vita, il che significa che si fatica di più a perdere peso se ci si trova ad affrontare fasi di forte stress legate al lavoro e/o a situazioni familiari. Ed ancor peggio è quando la dieta viene seguita da soggetti che versano in uno stato di frustrazione e di depressione. In questi casi per perdere peso si esce dalla retta via ad esempio saltando i pasti, ma in realtà solo mangiando correttamente si può perdere peso evitando poi di rimettere i chili persi con gli interessi.

Related Posts

About The Author

Add Comment