Smartphone valido alleato per perdere peso, consigli e precauzioni

Per perdere peso la tecnologia può venire in aiuto di chi ha da smaltire qualche chilo di troppo. E questo perché con i telefonini di nuova generazione è possibile scaricare ed installare, anche gratuitamente, le cosiddette app salutistiche. Trattasi, nello specifico, di applicazioni che permettono di programmare, giorno dopo giorno, l’attività fisica da svolgere monitorando sempre ed in tempo reale i progressi fatti. Lo smartphone, quindi, può essere sfruttato per risolvere i problemi di sovrappeso e di obesità, ma nello stesso tempo il suo uso eccessivo durante l’arco della giornata può portare all’insorgere di altre problematiche, dal mal di collo alla postura non corretta e fino ad arrivare al mal di schiena.

Presi in considerazione i consigli sopra indicati, in effetti lo smartphone funziona per perdere peso. La conferma è arrivata, in accordo con quanto riportato da gqitalia.it, anche da una ricerca che, su un campione di ben 700 mila persone, è stata effettuata dai ricercatori dell’Università di Stanford avvalendosi della collaborazione della startup Azumio. L’indagine, che in forma anonima ha interessato persone di Norvegia, India, Stati Uniti, Filippine e, tra gli altri, anche del Giappone, ha in effetti confermato la correlazione tra i livelli di obesità e la qualità di passi e di altri esercizi fisici registrati attraverso lo smartphone.

Dai risultati dell’indagine effettuata dai ricercatori è emerso che il problema dell’obesità è più rilevante in quei Paesi, come ad esempio gli Stati Uniti, dove c’è un’ampia disparità tra chi fa attività fisica, e chi invece giornalmente fa zero moto o quasi. Cosa che non si registra invece in Giappone dove in media tutti fanno la stessa quantità di attività fisica. In particolare, per attività fisica deve intendersi non solo il praticare sport, o la sessione di allenamento in palestra, ma anche semplicemente un percorso coperto a piedi o quello in bici tra la casa e l’ufficio.

Related Posts

About The Author

Add Comment