Fare sport, chi si muove poco mangia peggio ed ingrassa di più

Fare o meno attività fisica incide anche sui corretti stili di vita alimentari. A metterlo in evidenza è l’Osservatorio Grana Padano nel precisare che coloro che non fanno sport tendono non solo a mangiare peggio, ma anche ad ingrassare di più. Di contro, coloro che con regolarità fanno attività sportiva tendono a scegliere cibi più salutari a partire dall’inserimento nella dieta della frutta e della verdura, così come tendono anche a bere più acqua con la conseguenza che il corpo è sempre ben idratato e libero dalle tossine.

Nello svolgere un lavoro sedentario, e muovendosi poco, infatti, si tende a bere meno acqua, si scelgono i cibi meno salutari e, di conseguenza, si rischia alla lunga di mettere chili di troppo ed in certi casi pure di diventare obesi. Dallo studio dell’Osservatorio Nutrizionale Grana Padano emerge, tra l’altro, che il non fare sport può innescare un vero e proprio circolo vizioso in quanto, come sopra accennato, la quantità di attività fisica svolta tende ad essere correlata alla qualità della dieta seguita.

A questa conclusione l’Osservatorio Grana Padano è giunto analizzando, su un campione di 5500 adulti italiani, proprio la relazione tra l’attività fisica svolta e la qualità della dieta seguita. E così il 25% del campione intervistato è risultato essere in sovrappeso in quanto non svolge nessun tipo di attività fisica, mentre l’indice di massa corporea, per chi cammina o pedala almeno per mezzora al giorno, tende ad essere quello di persone che si avvicinano agli standard del normopeso.

In più, solo il 10% del campione interpellato ha dichiarato di fare attività fisica per più di un’ora al giorno, andando in bicicletta o camminando. Mentre è solo del 30% la percentuale di coloro che pratica attività fisiche più intense, dalla palestra al nuoto e passando per il jogging e per gli sport di squadra amatoriali.

Related Posts

About The Author

Add Comment